Bollettino postale 123: cos’è e come si compila

Tra i bollettini postali più comuni e utilizzati c’è il modello TD 123, un modulo da compilare sul momento e adoperato per il versamento di tasse, contributi e altre pendenze. Si tratta di una ricevuta che attesta il pagamento, composta da due o tre sezioni identiche, disponibile gratuitamente presso qualsiasi ufficio di Poste Italiane. Vediamo cos’è il bollettino 123, come si compila e in che modo pagarlo online.

Cos’è il bollettino 123: le caratteristiche principali

Il bollettino postale 123 è un particolare modello di bollettino postale bianco, un modulo utilizzato per dei pagamenti a carattere generico. A differenza di quelli premarcati, in cui sono già stampate tutte o quasi le informazioni in merito alla pendenza da saldare, nel bollettino bianco gli spazi sono vuoti e bisogna compilarli autonomamente.

Ciò significa che la persona che realizza il pagamento, ad esempio recandosi presso l’ufficio postale, deve inserire manualmente i dati come il nome e il cognome del beneficiario del versamento, la causale, l’importo del trasferimento e così via. Questi modelli sono gratuiti, ad eccezione delle commissioni di pagamento, quindi non bisogna pagare per averli e si possono trovare all’interno di qualsiasi ufficio postale.

I moduli si riconoscono perché sono contrassegnati dal codice TD 123, una sigla che permette di individuare facilmente il bollettino postale bianco. Il loro utilizzo serve per certificare alcune operazioni, fornendo una ricevuta per versamenti e accrediti in merito a diversi pagamenti tra cui:

  • imposte di vario genere;
  • tasse scolastiche;
  • pendenze con le ASL;
  • tasse comunali.

Come compilare il bollettino bianco 123

Affinché sia possibile effettuare il pagamento in maniera corretta, i bollettini postali 123 devono essere compilati in modo accurato, senza commettere errori. In questo caso non sono ammesse correzioni, quindi eventualmente è necessario richiedere un altro modulo e inserire nuovamente le informazioni, usando una penna con inchiostro blu o nero.

Il bollettino bianco è composto da due o tre parti, a seconda se si tratta del modello CH8/bis o CH8/ter, una che rimane come ricevuta alla persona che realizza il versamento, l’altra che viene trattenuta dall’operatore. I moduli con tre parti sono uguali, l’unica differenza è la presenza di un tagliando aggiuntivo, che può essere fornito come prova del pagamento mantenendo comunque un attestato di versamento.

Con questi bollettini postali entrambe le sezioni devono contenere le medesime informazioni, perciò è indispensabile verificare di riportare dati identici nelle due o nelle tre parti del modulo. Inoltre, per i pagamenti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni è obbligatorio indicare la causale del pagamento.

I dati da compilare nel bollettino 123 sono:

  • numero del conto corrente del destinatario;
  • importo del versamento in numeri;
  • importo del versamento in lettere;
  • intestazione del destinatario;
  • causale del pagamento;
  • dati delle persona che effettua il versamento.

Nella prima parte del bollettino postale bianco bisogna riportare il numero del conto corrente postale del destinatario (sul C/C n.), di solito indicato dall’ente o dalla persona che richiede il pagamento. Subito dopo è necessario scrivere l’importo del versamento in numeri (di euro), usando la virgola per i centesimi.

Sotto va indicata la stessa cifra, ma in lettere (importo in lettere), utilizzando la barra per inserire i centesimi a numeri, ad esempio “quarantacinque /34” per un valore di 45,34 euro. Nell’intestazione invece bisogna scrivere il nome della persona o dell’istituzione intestataria del conto corrente postale, verificando che l’informazione sia precisa prima di compilare e pagare il bollettino, altrimenti verrebbe invalidato.

Nella causale è necessario presentare la motivazione del pagamento, scegliendo liberamente nel caso non venga fornita dal destinatario del versamento. Infine, si devono scrivere i propri dati personali, tra cui il nome, il cognome, l’indirizzo di residenza, il CAP postale e la località, evitando di danneggiare il bollettino durante la compilazione e soprattutto di fare errori.


Il bollettino postale 123 è un particolare modello di bollettino postale bianco utilizzato per dei pagamenti a carattere generico.

Per compilare correttamente il bollettino postale 123 si deve inserire: numero del conto corrente del destinatario, importo del versamento in numeri, importo del versamento in lettere, intestazione del destinatario, causale del pagamento e dati delle persona che effettua il versamento.

Altri tipi di bollettini postali

 

RAPIDO

ECONOMICO

SICURO

Puoi pagare i bollettini postali, bancari (MAV, RAV o Freccia), il bollo auto e gli avvisi di pagamento della pubblica amministrazione in modo semplice, veloce e sicuro grazie alla tua Libero Mail.
E al costo soltanto di 1,50 € per transazione!

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963